Background Image

Ritagli pugliesi

Ritagli pugliesi: prepariamo un dolce di Barletta e dintorni

I ritagli pugliesi sono dolcetti della tradizione ben conosciuti nella zona di Barletta e dintorni. Possiamo gustare queste piccole prelibatezze in ogni momento dell’anno (specie nei mesi freddi), anche se si è soliti associare i ritagli alle festività natalizie.

Come riconoscere i ritagli pugliesi

Per chi non conoscesse i ritagli pugliesi, essi possono essere facilmente individuati curiosando tra i panifici e le pasticcerie di Barletta e zone limitrofe. Questi sfiziosi dolcetti sono caratterizzati dal singolare colore rosso opaco tendente al fucsia, dato dalla glassa che li ricopre. I ritagli sono dolci di ridotte dimensioni, dalla forma irregolare e dalla consistenza morbida.

Come sono fatti i ritagli pugliesi?

Narra la leggenda che a Barletta, poco dopo il secondo conflitto mondiale, uno sconosciuto panettiere avesse pensato bene di riutilizzare gli scarti di pasticceria (a quei tempi era buona norma non sprecare cibo) insieme ad altri ingredienti, tra cui la cannella. Il risultato fu un dolcetto semplice, ma gustoso, da consumare preferibilmente a fine pasto, meglio se accompagnato da un liquore dolce, o nel pomeriggio per merenda.

Qual è la ricetta dei ritagli?

La ricetta di questi dolcetti varia a propria discrezione e secondo la propria creatività. Potremo inserire confettura di amarene o di ciliegie, nocciole tritate, scorza d’arancia e un goccio di rhum.
Il risultato finale dovrà in ogni caso essere un dolcetto friabile, simile a un frollino, dall’inconfondibile gusto di cannella e dal caratteristico colore rosso- fucsia dato dalla glassa colorata di copertura.
I forni e le pasticcerie di Barletta, ma anche di paesi limitrofi, come ad esempio Canosa, Margherita di Savoia, Trinitapoli, San Ferdinando e altri, vendono i ritagli a circa 8/9 euro il kg perciò, oltre a essere gustosi, questi dolci sono anche accessibili a tutte le tasche. Con 3 euro, infatti, ci porteremo a casa un sacchetto pieno di queste golosità.
Per dirigerci a colpo sicuro presso un luogo in cui trovare degli ottimi ritagli, rechiamoci alla Forneria Paolillo, in Corso Garibaldi 6/8 a Barletta. La loro personalissima ricetta prevede l’impiego di farina di grano tenero tipo 0, zucchero, chiodi di garofano, cannella, uova, vin cotto, olio d’oliva, cioccolato e latte.

barlettatimeout.com

barlettatimeout@gmail.com

Nessun commento

Siamo spiacenti non è possibile commentare al momento.

X