finestra in pvc a Barletta

Come possiamo distinguere un’ottima finestra in pvc da prodotti di scarsa qualità o addirittura nocivi per la nostra salute? Ecco di seguito, una breve guida che ti consentirà di riconoscere un infisso in pvc di qualità rispetto ad uno scadente. Pvc o cloruro di polivinile è una materia termoplastica prodotta partendo da materie prime naturali derivate dal petrolio e dal sale. Una delle materie plastiche più adattabili, più isolanti, non infiammabile e dotata di molta resistenza. Per essere innocuo, il pvc, deve essere innanzitutto riciclabile al 100% e senza piombo e devono essere utilizzati gli stabilizzanti calcio/zinco ad alta eco-compatibilità. E chiaramente, non deve contenere sostanze nocive e cancerogene per la tua salute, come ftalati e plastificanti. Ecco perché tutti i serramenti in pvc di SPI sono riciclabili al 100% e dotati di marcatura CE e di certificazione UNI EN ISO 14.001. Vediamo ora nel dettaglio il profilo degli infissi in pvc. Hanno al suo interno delle camere d’aria, o meglio delle cavità all’interno dei profili, con lo scopo di aumentare l’isolamento termico e acustico del serramento. Quindi, devi prestare molta attenzione al numero delle camere del profilo, più sono e migliori saranno le performance raggiungibili. Nella scelta delle nostre finestre, dobbiamo considerare sempre anche i vetri che vi vengono montati. Oggi, sul mercato esistono centinaia di modelli con caratteristiche diverse l’uno dall’altro. Ma, regola comune, per definirsi un buon vetro, deve innanzitutto permettere di isolare sia termicamente che acusticamente l’abitazione e fare, ove possibile, da filtro verso i raggi UV solari. Altra cosa fondamentale nella scelta delle nostre finestre è il tipo di ferramenta installata che permette al movimentazione dell’anta e l’azionamento della maniglia. Deve essere di buona qualità per permettere, appunto, l’apertura agevole e senza sforzi della finestra, anche se di grandi dimensioni. Chiedi sempre ferramenta a nastro, ovvero installata lungo tutto il perimetro dell’anta, con funzione antieffrazione.

Autore dell'articolo: barlettatimeout.com