Background Image

IL SOLE E I FALO’

IL SOLE E I FALO’


IL SOLE E I FALO’   CLICCA PLAY PER ASCOLTARE L’AUDIOSTORIA
Lo sai che in tutta Europa, nella prima metà di dicembre, quando le notti si fanno più lunghe e più fredde, si accendono grandi fuochi, dei falò per scaldare e illuminare il buio?Succede anche a Barletta, la notte tra il 7 e l’8 dicembre.

E tu Osservastorie sai che ciò che accade nella realtà nasconde un po’ di fantasia e un po’ di verità.

Nella notte dei tempi, il sole, giovane e inesperto, ha sbagliato strada:

  • E ora dove vado? Vado di qui? Vado di là? Boh, chi lo sa?

Ogni notte cambia strada e ogni notte si fa più lunga, troppo lunga …

E una volta sembra che l’alba non voglia più tornare …

Tutti sono preoccupati:

  • Ma tu l’hai visto il sole?
  • Ah no, io no!
  • E tu?
  • Secondo me, si è perso … non torna più

Lo sgomento e la preoccupazione invadono tutti, finché non si sente una piccola voce:

  • Perché non diamo al sole delle indicazioni? La mamma me lo dice sempre

Noi ora accendiamo dei fuochi, il sole seguirà la luce e tornerà a splendere sulle nostre teste

A partire dai più piccoli tutti si mettono all’opera, raccolgono la legna e accendono i falò per illuminare la notte più buia dell’anno, tutti rimangono incantati dalla magia del fuoco, anche il sole …

  • Uh guarda! Quella luce mi somiglia, seguo quella luce

Il sole ritrova il suo giusto cammino, le giornate si fanno più lunghe e le notti più corte.

Da allora, ogni anno, la notte più lunga è rischiarata dalla luce e dal calore dei falò e dalle voci della gente che, intorno al fuoco, canta e racconta.

Idea, testo e voce a cura di Carmen e Rustichello di ROOM TO PLAY

barlettatimeout.com

barlettatimeout@gmail.com

Nessun commento

Inserisci un commento

X